La fotografia di matrimonio

 

Attraverso l’espressione fotografo ci riferiamo solitamente a colui che fa fotografie a diversi eventi: matrimonio, battesimo, compleanno, taglio del nastro e altri, legati a un gruppo ristretto di persone. E’ un fotografo con attitudini più sviluppate per la ripresa di immagini che rappresentano la felicità delle persone, ma anche i loro dolori, perché anche essi caratterizzano l’uomo. Qualcuno può chiedere: ma perché questi eventi non posso essere ripresi da qualsiasi persona che possiede una macchina fotografica professionale? O chiunque abbia una preparazione di fotografo amatoriale? Vi assicuro che non è possibile. Il lavoro del fotografo nuziale è totalmente diverso rispetto a quello dei fotografi di paesaggi, di studio o di operatori di immagini in un film.

Leggi un articolo riguardo alla : Criteri nella scelta del fotografo di nozze

Il fotografo ha occhi per il viso umano, per i sentimenti che irrompono in superficie dalle anime delle persone, ma anche per i sentimenti nascosti, rimasti nel profondo dei loro cuori.

La fotografia si impara nelle scuole? Non si fanno scuole speciali per la fotografia. E’ un regalo di cui ci si appropria naturalmente, nasce dal sentirsi un fotografo. Da non confondere con gli artisti che fanno di una fotografia occasionale, modificata con Photoshop un’opera d’arte. Quello non è più un fotografo ma un buon editore.

La fotografia di nozze

Quindi! Questo dono non viene da sé e non sarà acquisito da tutti coloro che mettono mano su una macchina fotografica professionale. Assolutamente. Per diventare fotografo non basta imparare tutto ciò che è stato menzionato sopra e tanto meno una buona macchina fotografica. Bisogna mettere il cuore nell’atto creativo, nell’arte fotografica, per conservare il presente anche per le generazioni successive, per i posteri.

 

la fotografia di matrimonio

La fotografia di matrimonio : serve ancora qualcosa!

Quel qualcosa è l’anima, la devozione per la fotografia d’evento, l’adeguarsi alle condizioni per fotografare, il vedere ovunque la bellezza umana, il valore dell’anima; solo allora inizi ad avvicinarti a quei requisiti. Come ho più volte ricordato, il fotografo come il cameraman non nascono come professionisti. Si forma. Si forma lavorando, creando, andando anche incontro a errori tipici del principiante ed essendo felice del proprio lavoro con il tempo. In questo modo il fotografo fino alla realizzazione del servizio fotografico diventerà amico dei personaggi, saprà riprendere i loro lati migliori, con sforzo e costo minimi. Il fotografo mantiene un’etica perfetta, utilizzando le fotografie solo per lo scopo per il quale sono state realizzate e non utilizzerà effetti inadeguati per modificare la posizione dei personaggi.

Il fotografo saprà creare situazione perfette le sue fotografie, quando ce n’è bisogno; altrimenti può fotografare in maniera spontanea, ottenendo lo stesso risultato.

La fotografia di matrimonio dice: per il mio fotografo niente è impossibile! Questo perché l’arte fotografica è come una favola, che nasce e vive attraverso l’obbiettivo. Questa favola è sempre presente intorno a noi. Il fotografo la rende visibile, le da colore, allega la melodia legata al presente…per i posteri.

 

La fotografia di matrimonio

Bene a sapersi | La fotografia di matrimonio was last modified: October 27th, 2015 by Cristi Sebastian